Psymbiote

Psymbiote

Posted On: April 20, 2005
Posted In: , ,
Comments: No Responses

Psymbiote, “Hybrid Apparatus for Social Interface”, è un progetto nato da Isa Gordon e Jesse Jarrell nell’ambito di un periodo di studio trascorso all’Institute for Studies in the Arts dell’Arizona State University. Rivestita da futuristici indumenti capaci d’integrare piccoli circuiti elettronici, Isa si esibisce sotto forma di Psymbiote: un ibrido macchina/uomo, capace di controllare luci e suoni nell’ambiente, nonché forme e colori di sè stesso.
Già promotore del SIGGRAPH CyberFashion Show per due anni consecutivi, Psymbiote può da un lato considerarsi epifenomeno di certa moda che vede l’abbigliamento ostentare tecnologia (funzionale o meno, purchè evidente), e d’altra parte riflessione sulle prospettive contemporanee relative a un’imminente generazione di cyborg. Al proposito, pensiamo a un progetto per intenti analogo a Psymbiote: Primo Posthuman, ospitato da Kurzweilai, un’e-zine dedicata a dar voce a prospettive ‘visionarie’ nell’ambito delle nuove tecnologie. Se con Primo Posthuman si postula la possibilitá d’innestare nanotecnologia all’interno del corpo, Psymbiote si pone invece in aperta opposizione con questo tipo di visione, mostrando al contrario un corpo rivestito di tecnologia. La differenza non èda poco, e il punto su cui riflettere è ben evidenziato da un’editoriale di Shannon Larratt (membro della Body Modification Community): perchè impiantare all’interno del corpo tecnologie che nel giro di pochi anni diventeranno obsolete, quando si pu⁄ benissimo integrarle al suo esterno? Tecnologie esterne sono facilmente removibili e sostituibili” quelle interne non è detto che lo siano, con il rischio di trovarsi superuomini oggi, e disabili domani di fronte alla successiva generazione d’impianti.

www.psymbiote.org

Related Posts with Thumbnails